Rinoplastica non chirurgica: come addio al bisturi.

rino filler torino

Questa nuova tecnica non invasiva, chiamata “rinofiller”, è l’applicazione che senza il supporto del bisturi, aiuta a rimodellare e correggere le imperfezioni del naso.
La tecnica si avvale dei “fillers riassorbilli“, materiali di riempimento, compatibili con l’organismo, da tempo utilizzati nella medicina estetica per la cura di tutti gli inestetismi come ad esempio: le cicatrici che la fastidiosa acne può lasciare sul volto dei giovani, oppure per contrastare le rughe sulle persone più avanti con l’età.

 

La tecnica del rinofiller – cos’è e a cosa serve.

Il rinofiller permette quindi di intervenire sui difetti del naso prima di tutto senza nessun tipo di incisione da bisturi, ma anche senza asportare le cartilagini, o alterare per il trauma da intervento, i muscoli nasali.
La rinoplastica non chirurgica, attraverso l’iniezione dei fillers riassorbibili all’interno dei muscoli, allentano le tensioni di questi ultimi, favorendo il rilassamento e nell’immediato la correzione dei difetti.
In definitiva i fillers riassorbili della rinoplastica non chirurgica, una volta iniettati, vanno a riempire le zone che esteticamente si presentano irregolari.

L’elenco che segue mostra gli inestetismi più importanti per i quali è indicato l’intervento di rinoplastica non chirurgica e per i quali la tecnica darà risultati soddisfacenti:
uniformazione della piramide nasale;
– naso infossato tra gli occhi;
– importanti difetti estetici della punta del naso;
– gibbo o gobba estremamente pronunciato;
– rivalutazione estetica a seguito di traumi.

E’ necessario sottolineare che la rinoplastica non chirurgica, non sostituisce assolutamente l’intervento chirurgico di rinoplastica, adatto nei casi specificatamente di carattere medico come: il setto nasale deviato o le difficoltà di respirazione.
La rinoplastica chirurgica di conseguenza, verrà presa in considerazione per interventi di puro carattere estetico.

La seduta di rinofiller

L’introduzione dei fillers riassorbibili si esegue in laboratorio senza necessità di ricovero alcuno e la tecnica non è assolutamente dolorosa.
Le persone che temono le punturine dell’ ago, possono applicare una crema anestetica sulla parte da trattare, 15 o 20 minuti prima del trattamento.
La durata media di una seduta di rinoplastica non chirurgica si aggira intorno ai 30 / 40 minuti. Dipende dal tipo di correzione che si vuole effettuare e dalla capacità del paziente di sopportare senza pause le piccole punture.
Importante sottolineare che per inestetismi evidenti e di grandi dimensioni, questa tecnica è sconsigliata, poichè l’introduzione di grosse quantità di fillers riassorbibili, produrrebbe l’effetto contrario, rendendo il naso più grande.