Come trovare lavoro in Svizzera

lavoro svizzera italiana

In tanti sognano di lavorare in Svizzera, per farlo però è necessario conoscere le dinamiche del posto al fine di trovare più facilmente opportunità lavorative interessanti e stabilirsi comodamente.

In primo luogo è bene conoscere qualche informazione sulla Svizzera, questa ha una suddivisione in 26 cantoni e quindi ci sono molteplici lingue parlate, le principali sono tedesco, francese e italiano, la valuta è il Franco Svizzero.

Per chi arriva potrebbe essere idonea la scelta di una delle città principali come Berna, Zurigo, Ginevra e Lugano.

La Svizzera è un paese ricco, i salari medi sono alti, si pensi che un insegnante guadagna oltre i 4.000 euro al mese proprio perché il paese ha la remunerazione tra le più alte al mondo.

Prima di cercare lavoro è bene anche sapere che il prezzo della vita è commisurato ai guadagni quindi il prezzo degli alloggi e di tutte le spese annesse è relativamente elevato.

 

Documenti necessari per vivere in Svizzera

 

Per cercare lavoro in Svizzera non occorre un permesso se si va per un periodo inferiore ai tre mesi, in caso contrario invece se si decide di permanere ulteriormente è necessario dotarsi del permesso di soggiorno breve che consentirà di restare altri tre mesi.

Questo permesso può essere prolungato fino ad un anno, viene rilasciato ad esempio anche ai lavoratori indipendenti e in quel caso ha una validità diversa.

Una volta che avrete trovato lavoro e quindi avrete a disposizione un contratto potrete soggiornare.

Dopo cinque anni i cittadini europei ottengono il permesso di domicilio che ha durata illimitata (può essere richiesta una revisione o controllo ogni cinque anni).

 

Cercare attivamente lavoro in Svizzera

 

Chiunque approdi alla ricerca di un impiego o decida di farlo prima di partire può fare riferimento al sito principale per il mercato del lavoro che è arbeit.swiss, si tratta di un portale molto interessante che fornisce informazioni e consente di accedere agli annunci di lavoro online.

Vi sono anche tutti gli indirizzi e contatti degli uffici di collocamento.

Un altro punto di partenza è indeed che rappresenta sempre una garanzia per chi cerca lavoro, è facile da usare e molto intuitivo.

Si può inoltre fare riferimento alle agenzie di lavoro comeAdecco, Asoag, clickJob, Trio Personal, yellowshark.

Anche LinkedIn è una valida alternativa.

Interessante anche l’Eures che è il portale europeo della mobilità internazionale con molte offerte.

Resta sempre valida l’alternativa di munirsi di pazienza e con cv alla mano (che deve essere rigorosamente redatto in inglese) si può fare il giro dei centri dell’impiego e delle aziende per lasciare la propria traccia diretta.

Fondamentale è non scoraggiarsi, trovare un lavoro non è cosa semplice poiché l’offerta è varia ma c’è tanta gente che ogni giorno si reca in Svizzera per trovare fortuna quindi è ovvio che ci vorrà del tempo, l’importante è non arrendersi e non demordere perché le condizioni di vita e contributive del paese sono veramente interessanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *