Conservazione frutta e verdura: l’importanza delle celle frigorifere

La frutta e la verdura sono un alimento che per essere sano deve mantenere intatte le proprietà nutritive: la temperatura è un requisito essenziale per una corretta conservazione. Nel comparto alimentare le celle frigorifere per frutta e verdura sono strumenti indispensabili per assicurare ai consumatori prodotti sicuri e genuini. La refrigerazione corretta e monitorata permette di evitare il deterioramento di alimenti e la proliferazione di batteri, muffe e funghi che potrebbero causare conseguenze anche gravi per l’uomo, come l’avvelenamento.

Corretto utilizzo delle celle frigorifere per frutta e verdura

Nelle celle frigorifere adatte alla conservazione di verdure e frutta la temperatura di stoccaggio varia a seconda della tipologia del prodotto, per cui è importante non mischiare tra loro diversi ortaggi o verdure, in quanto potrebbero essere incompatibili tra loro ai fini di una corretta conservazione e commercializzazione. Altro elemento importante per un corretto utilizzo delle celle frigorifere per frutta e verdura consiste nel seguire le tabelle che riportano le temperature di stoccaggio riferite ai diversi alimenti. L’organizzazione logistica all’interno delle celle frigorifere va effettuata in modo tale da assicurare ai prodotti una buona areazione e in maniera da tener conto dell’altezza di immagazzinamento per un periodico controllo di verdure, ortaggi e frutta.

Igiene e celle frigorifere per frutta e verdura

Poiché i prodotti conservati all’interno delle celle frigorifere sono destinati alla commercializzazione e alla vendita, è opportuno che vanga assicurata un’igiene costante all’interno delle stesse. Per la pulizia e detersione delle celle frigorifere per frutta e verdura si può utilizzare un detersivo leggero mischiato con acqua, preferibilmente calda. Anche i bancali e i contenitori che raccolgono i prodotti devono essere puliti accuratamente prima di essere utilizzati, e successivamente almeno ogni quattro mesi. Per la pulizia dei contenitori è preferibile utilizzare un detergente che sia anche disinfettante, per eliminare eventuali cattivi odori. Attenzione anche all’asciugatura, che andrebbe fatta con una soluzione a base di sali di ammonio. Durante il controllo periodico si deve anche verificare se le guarnizioni delle porte e le pareti delle celle frigorifere sono integre per evitare fuoriuscite di aria che potrebbero compromettere la corretta conservazione degli alimenti.

Celle frigorifere: quanto conta la manutenzione

In commercio esistono diverse tipologie di celle frigorifere per frutta e verdura. Un eventuale acquisto va effettuato tenendo conto delle specifiche esigenze commerciali ed aziendali. La manutenzione periodica delle celle frigorifere può essere effettuata periodicamente rivolgendosi ad aziende specializzate del settore refrigeramento. In realtà si tratta di un’operazione che richiede tempo e accuratezza, quindi sarebbe meglio che ad occuparsene sia un personale esperto. Per garantire una lunga durata dell’apparecchio frigo è indispensabile limitare l’apertura delle celle: a questo proposito è importante disporre gli alimenti secondo un ordine ben preciso e prestabilito, in modo da raggiungere subito quelli che servono senza aprire più volte le porte. Altro accorgimento importante consiste nel non sovraccaricare le celle frigorifere di un numero eccessivo di prodotti, altrimenti la circolazione dell’aria può risultare compromessa. Per quanto concerne il ghiaccio, le moderne tecnologie assicurano uno sbrinamento automatico delle celle frigorifere appena le temperature subiscono una variazione. La manutenzione periodica assicura una lunga durata del frigo ed un maggiore risparmio energetico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *