Anziani e le case di riposo

Nel momento in cui una famiglia decide di affidare una persona anziana a una casa di riposo, la sua aspettativa è quella che il congiunto venga curato nello stesso modo in cui verrebbe trattato in casa. Le attese dei parenti, però, non di rado non combaciano con le regole in vigore negli istituti: basti pensare, per esempio, agli orari che devono essere rispettati per la somministrazione dei pasti. In una struttura di alto livello come la Casa di riposo Le Molette, ogni trattamento è finalizzato a garantire la massima riservatezza degli ospiti e, al tempo stesso, il miglior sostegno possibile alle loro capacità residue.

Appare evidente come il ricorso a una casa di riposo a Roma sia sempre da preferire rispetto all’assunzione di una badante, per il semplice motivo che all’interno di una struttura sono presenti varie figure professionali – dal medico all’infermiere, dal volontario all’OSS – che non possono essere certo riassunte nella bravura di un badante. La Casa di riposo Le Molette è da questo punto di vista un punto di riferimento prezioso per tutte le persone anziane, siano esse in piena salute o meno.

Una struttura di questo tipo non solo assicura un’assistenza medica e sanitaria impeccabile, ma fa anche in modo che le persone ormai in là con gli anni continuino a coltivare le proprie relazioni sociali e non si abbandonino alla solitudine. La salute psicologica è importante come e più di quella fisica: bisogna curare il cervello e l’anima, e ciò è possibile solo con un’assistenza continuativa. L’avanzare degli anni comporta una serie di disagi per colpa dei quali le abitudini di un tempo non possono più essere mantenute: dire addio alla casa in cui si è vissuto per lungo tempo non deve essere un trauma ma l’occasione per un nuovo inizio e per un pezzo di vita destinato a regalare sorrisi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *